T  S      2.2

Sapienza divina ancora di salvezza per ogni creaturavivente. Ogni uomo ha la sua vocazione per infondere negli altriuomini,ignari,questa sapienza che scaturisce chiara dalla sovrana volontà ilcui nome è Javhè Astranat.Quello che l’uomo non riconosce è l’assolutaveridicità della sapienza divina,per cui ogni azione dell’uomo è unacontrarietà alla verità rivelata e accolta da uomini che non solo ascoltanotale voce,ma che operano in modo che le loro azioni siano in accordo con taleacclamazione di sapiente Osannazione della volontà eterna. Come la fonte sgorgainesauribile così la voce di sapienza e saggezza scorre per il luogo in cuiogni uomo si accosta assetato e si inebria di tale liquido supremo che lo ponein una condizione di assoluta certezza per tutto ciò che non comprende e chenon conosce. Ogni attività umana è emanazione di una attualizzazione dellaconvinzione condotta per la causalità innovativa che alimenta il bisogno diporsi al limite di ciò che ha atteso per il proprio desiderio. Ogni uomo è alcospetto di tale bisogno,
per cui i desideri scaturiscono da ogni attitudine aporsi al disotto di tali astrazioni razionali,per cui l’uomo è portato ariorganizzarsi in modo tale da porsi in attesa di tutto ciò che il propriobisogno lo conduce a desiderare tutto ciò di cui  ha ottenuto per tutto ciò che ha avuto perrendersi indisposto a ciò che non ha percepito. Comprendere la attitudine percui l’uomo è orientato a percepire il proprio bisogno per riconoscere i suoidesideri che lo investono di ogni bramosia e possessione è l’arduo traguardoche l’uomo si pone per riconoscere un limite al proprio  aspetto razionalmente soddisfacente per ciòche l’uomo ha in atto di attendere per sé stesso. La causa principale delcomplesso assestamento di ogni labile e percepibile mutamento nel comportamentoumano è dato dalla sua astensione allo ostentato controllo dei suoi rapporticon gli altri uomini per provocare in questi la condizione di estremaattitudine al comportamento sociale,per cui l’uomo si proietta egoisticamentenegli altri per poter assecondare il proprio bisogno dei propri desiderirealizzati in unione alla attività collettiva che ingenera un rilassamento diaspetto e di formazione culturale per cui ogni individuo si rispecchia nellaaffermata condizione dell’esempio ripetuto e condizionato dalla estrema consapevolezzadi quello elemento primordiale che domina l’uomo e che lo lega alla superficieesteriore della attitudine a conformarsi in esistente rigenerato per lariformazione in attendente ostruzionato. Con questa affermazione si intendeogni vivente che deliberatamente modifica la propria condizione vivibile allacompleta attitudine a conformarsi secondo la volontà divina,per cui a cagionedell’attività mentale ostruisce ogni completa veritiera affermazione di volontàper chi si erge a contrario della sua stessa emancipazione promozionabile acreatura evolutivamente superiore alla stessa sua natura umana. Questa orrendae oscena affermazione umana provoca un’incolmabile ritardo alla attenzione perla completa aspettativa che afferma ogni affermazione della suprema volontà chegoverna tutto il visibile come l’invisibile,che è la affermata attesa dellaconclamata verità vissuta dall’uomo. Per tutto questo è indispensabile perl’uomo acclamare la verità come unica fonte inesauribile di vita,che dalvisibile proietta l’uomo stesso nell’invisibile esistente fuori dal limite delpossibile e del reale,poiché in principio era il tutto impossibile e vero dacui il reale visibile e vivibile ha carpito,per intercessione del creatore ogniaspetto e ogni attesa. Ostentare una affermazione contraria alla veritàrivelata è un atto di orribile sopraffazione del proprio aspetto e dellapropria attitudine a promuovere sè stessi al di sopra della propria condizioneeffimera e finita. Ogni contrarietà alla affermata veridicità della parola èuna oscena affermazione della acclamata ignoranza e superstizione a crederel’uomo superiore a ciò che non conosce,per cui non può l’uomo dimostrarsisuperiore a tutto ciò che non sarà mai se non in Dio Javhè eterno,artefice ditutte le cose e immenso artefice della vita .  
Statistiche

Create a website